top of page
Logo Great Sicily
  • Writer's pictureIl viandante siciliano

Scopri la bellezza di Segesta e i suoi tesori nascosti


Segesta è un sito archeologico di grande importanza situato nella parte occidentale della Sicilia, a circa 70 km a ovest di Palermo. Il suo tempio dorico, costruito intorno al V secolo a.C., rappresenta uno dei più bei monumenti dell'antica architettura greca e la sua maestosità e bellezza hanno ispirato numerosi artisti nel corso dei secoli. Tuttavia, a differenza di altre città greche come Siracusa o Agrigento, la storia di Segesta è piuttosto breve e poco conosciuta. Infatti, non si sa molto sull'origine della città, ma si presume che sia stata fondata da popolazioni autoctone della Sicilia occidentale, probabilmente intorno all'VIII secolo a.C. Segesta fu in seguito conquistata dai Greci di Selinunte, con i quali condivideva spesso alleanze e rivalità. Durante il V secolo a.C., la città si sviluppò notevolmente grazie al commercio e all'agricoltura, ma fu anche coinvolta in conflitti con altre città della regione. Il tempio dorico, uno dei pochi edifici superstiti di Segesta, fu costruito intorno al 430 a.C. e rimase incompiuto, forse a causa di problemi finanziari o di guerre con altre città. Nel corso dei secoli, la città fu soggetta a diverse dominazioni, tra cui quella romana, bizantina, araba e normanna. Oggi, Segesta è uno dei luoghi più visitati della Sicilia e attira turisti da tutto il mondo grazie alla bellezza del suo tempio e dei suoi paesaggi naturali circostanti.



Il tempio

Risalente al quinto secolo a.C. ed incorniciato in un paesaggio tanto selvaggio quanto suggestivo, un teatro di età ellenistica abbarbicato al monte Barbaro con la cavea parzialmente scavata nella roccia e sovrastante una grotta sacra e carica di mistero, un santuario ancor più antico! Segesta nel parco Segesta segesta Teatro di Segesta Luoghi di straordinario interesse archeologico e cave che sembrano rappresentare una “fabbrica” di templi: è il richiamo di Segesta, che vanta anche preziose testimonianze arabe e normanne. Sapete che secondo la leggenda fu fondata da Enea per far riposare gli anziani e le donne “ribelli”? E che fu famosa anche come Diceopoli, città della giustizia? Conclusa la full immersion nella cultura e nella natura, dopo una puntata nel medioevo con il fascino del castello, concedetevi un bagno tonificante e rigenerante nelle limpide e vicine acque della splendida Castellammare del Golfo. Sussurrate infine al vostro palato queste parole: cassatelle alla ricotta, busiate al ragù di maiale, porchetta, caciotta degli elimi, arance e fichidindia...

Tra le perle della Sicilia occidentale c'è un luogo che rappresenta un'esperienza a tutto tondo: Segesta. Non solo un sito archeologico di straordinario interesse, ma anche un'immersione nella natura incontaminata e una scoperta delle prelibatezze culinarie del territorio. Il magnifico tempio dorico, risalente al quinto secolo a.C., si erge maestoso nel paesaggio selvaggio e suggestivo che lo circonda. Il teatro di età ellenistica, invece, è abbarbicato al monte Barbaro con la sua cavea parzialmente scavata nella roccia, sovrastante una grotta sacra e carica di mistero. E poi c'è il santuario ancor più antico, che completa il quadro di un luogo dove la storia è ancora palpabile. Ma Segesta non è solo un viaggio nel tempo, è anche una scoperta della natura rigogliosa che la circonda. I paesaggi che si ammirano dal sito archeologico sono mozzafiato, con vista sul golfo di Castellammare, e la fauna selvatica che popola il territorio rende l'esperienza ancora più autentica.

Ci sono diverse opzioni per raggiungere Segesta, dipendendo dalle preferenze e dal budget dei viaggiatori. Ecco i migliori metodi per arrivare a Segesta:

  1. In auto - L'auto è il modo più comodo per raggiungere Segesta. Dalla città di Palermo, si può prendere l'autostrada A29 in direzione Trapani e uscire al casello di Segesta. Da lì, si può seguire le indicazioni per il sito archeologico.

  2. In autobus - Se si preferisce utilizzare i mezzi pubblici, è possibile prendere l'autobus da Palermo o Trapani fino a Calatafimi-Segesta, la città più vicina al sito archeologico. Da lì, è possibile prendere un taxi o un bus locale per raggiungere il sito archeologico di Segesta.

  3. In treno - Il treno è un'altra opzione per raggiungere Segesta. Si può prendere il treno da Palermo o Trapani fino alla stazione di Calatafimi-Segesta e poi prendere un taxi o un bus locale per raggiungere il sito archeologico.

  4. In bicicletta - Se si vuole godere della bellezza dei paesaggi naturali circostanti, è possibile noleggiare una bicicletta e raggiungere Segesta pedalando lungo le strade panoramiche della zona.

In generale, la scelta del metodo di trasporto dipende dalle proprie esigenze e preferenze. L'auto è la scelta più comoda, ma se si preferisce evitare il traffico, i mezzi pubblici possono essere un'opzione più conveniente. In alternativa, la bicicletta offre un modo unico e sostenibile per esplorare la zona.



Nelle vicinanze di Segesta ci sono molte attrazioni e luoghi di interesse che meritano una visita. Ecco alcuni esempi:

  1. Castellammare del Golfo - Una pittoresca città costiera situata a circa 20 km a nord di Segesta, con spiagge di sabbia bianca, mare cristallino e un grazioso centro storico.

  2. Riserva naturale dello Zingaro - Una splendida area naturale protetta situata sulla costa tra Castellammare del Golfo e San Vito Lo Capo, con spiagge, insenature, sentieri panoramici e una ricca flora e fauna.

  3. Erice - Un antico borgo medievale situato sulla cima di una montagna a circa 40 km a nord di Segesta, con una vista mozzafiato sul golfo di Trapani e un suggestivo centro storico caratterizzato da vicoli, chiese e palazzi antichi.

  4. Mozia - Un'isola situata al largo della costa tra Marsala e Trapani, famosa per i suoi resti archeologici fenici e per la bellezza naturale del luogo.

  5. Marsala - Una città famosa per il vino omonimo, situata a circa 50 km a sud di Segesta, con un centro storico affascinante, chiese barocche, musei e una fortezza spagnola.

Questi sono solo alcuni esempi di cosa si può visitare nelle vicinanze di Segesta. La zona è ricca di attrazioni e luoghi di interesse, e offre una grande varietà di esperienze per soddisfare le esigenze dei visitatori più esigenti.

Calatafimi:

è una pittoresca città situata nella provincia di Trapani, a pochi chilometri dal sito archeologico di Segesta. La città è famosa per la sua posizione panoramica, la sua storia antica e le sue prelibatezze culinarie. Il centro storico di Calatafimi è caratterizzato da stretti vicoli, piazze antiche, chiese barocche e palazzi storici, come il Palazzo Grifeo, sede del Museo Civico, che conserva una vasta collezione di reperti archeologici e testimonianze della storia locale. Tra i luoghi di interesse più famosi di Calatafimi c'è anche il Castello Eufemio, un'antica fortezza risalente al periodo normanno, costruita sulle rovine di una fortificazione araba. Ma Calatafimi è anche una città nota per le sue specialità culinarie, tra cui i dolci siciliani come i cannoli, le cassatelle alla ricotta, i biscotti e la pasta di mandorle. Inoltre, i prodotti locali come l'olio d'oliva, il vino, i formaggi e i salumi sono famosi in tutta la regione. Calatafimi è un luogo ideale per chi cerca tranquillità, storia e cultura, ma anche per chi vuole gustare le prelibatezze della cucina siciliana e immergersi nella bellezza dei paesaggi circostanti. Inoltre, la sua posizione strategica la rende una meta perfetta per esplorare la vicina Segesta, la riserva naturale dello Zingaro, la città di Trapani e altre destinazioni della zona.


Comments


Stay up to Date!

Subscribe to our newsletter to stay up to date with the latest news and exclusive offers reserved only for our subscribers. You will have access to special promotions, exclusive content, and advantageous offers.

An exceptional post today as well!

bottom of page