top of page
Logo Great Sicily
  • Writer's pictureIl viandante siciliano

Scopri la città della ceramica e del Barocco


Benvenuti a Caltagirone, una città situata ai piedi dei monti Iblei, nel cuore della Sicilia orientale. Conosciuta in tutto il mondo per la sua produzione di ceramiche artistiche e per la famosa scalinata di Santa Maria del Monte, Caltagirone è un gioiello nascosto dell'isola, che vale sicuramente una visita. Le ceramiche sono la specialità di Caltagirone da secoli, grazie alla qualità dell'argilla e alla maestria degli artigiani locali. La città ospita una serie di botteghe e laboratori dove potete ammirare l'arte della ceramica e acquistare splendide opere d'arte per portare a casa un pezzo unico e autentico della Sicilia. Oltre alle ceramiche, potete trovare anche prodotti locali come vino, formaggi e salumi. Ma la vera attrazione di Caltagirone è la famosa scalinata di Santa Maria del Monte, una scalinata di 142 gradini che collega il centro storico della città alla chiesa di Santa Maria del Monte in cima alla collina. Ogni gradino della scalinata è decorato con piastrelle di ceramica colorata, creando un effetto di mosaico mozzafiato. Una volta arrivati in cima, potrete ammirare una vista panoramica sulla città e sui monti circostanti. Ma Caltagirone non è solo ceramica e scalinate: la città ha molto da offrire anche dal punto di vista storico e culturale. Potete visitare il Museo Regionale della Ceramica, che ospita una vasta collezione di ceramiche antiche e moderne provenienti da tutta la Sicilia, o il Palazzo Senatorio, un edificio barocco del XVIII secolo che oggi ospita mostre d'arte e manifestazioni culturali. Se siete appassionati di natura, non perdete l'opportunità di visitare il Parco delle Madonie, una riserva naturale che si estende per oltre 40.000 ettari e offre numerosi sentieri escursionistici e panorami mozzafiato. Qui potrete ammirare la flora e la fauna mediterranee, tra cui leoni marsicani, cervi sardi e aquile reali. Caltagirone è anche famosa per le sue feste tradizionali, come la Festa di San Giacomo, che si tiene il 25 luglio e prevede una processione solenne e spettacoli di fuochi d'artificio. Insomma, Caltagirone è una città che ha molto da offrire ai visitatori, dalle ceramiche artistiche alla storia e alla cultura, alla natura e alle feste tradizionali. Se cercate una meta per una vacanza autentica in Sicilia, non potete non visitare Caltagirone.

La leggenda delle teste di moro di Caltagirone

La leggenda racconta la storia di un giovane uomo della città che, innamorato di una bellissima donna mora, cercò di conquistarla con una serie di doni e attenzioni. Tuttavia, la donna rimase fredda e distante, nonostante gli sforzi del giovane. Disperato, l'uomo decise di chiedere aiuto al mago del villaggio, che gli consigliò di tagliare la testa a una statua rappresentante un moro e di portargliela come offerta d'amore. Il giovane seguì il consiglio del mago, ma una volta tagliata la testa alla statua, si accorse che la testa era diventata di carne e sangue. Spaventato, il giovane decise di gettare la testa in un pozzo. Da quel momento in poi, la città di Caltagirone fu maledetta e ogni anno una calamità colpiva la città. Gli abitanti scoprirono che la maledizione sarebbe stata sollevata solo se avessero costruito una scala decorata con teste di moro. Così, gli artigiani locali iniziarono a creare le famose teste di moro, che furono utilizzate per decorare la scalinata di Santa Maria del Monte, e la maledizione fu spezzata. Da allora, le teste di moro sono diventate un simbolo della città di Caltagirone e sono considerate un'opera d'arte molto preziosa. Oggi, le teste di moro sono realizzate in ceramica e sono esposte in tutto il mondo come simbolo della tradizione artigiana di Caltagirone e della sua storia antica e misteriosa.


Teste di Moro di Caltagirone

Esiste anche un'altra versione della leggenda delle teste di moro di Caltagirone. Secondo questa variante, la maledizione sulla città fu causata da un gruppo di saraceni, che avevano invaso la città e massacrato molti degli abitanti. In seguito a questo terribile evento, gli abitanti della città decisero di vendicarsi contro i saraceni e ucciderli tutti. Dopo la battaglia, le teste mozzate dei saraceni furono esposte come trofei sulle mura della città. Tuttavia, con il passare del tempo, le teste iniziarono a emanare un odore insopportabile e la città fu colpita da una serie di calamità. Per porre fine alla maledizione, gli abitanti della città decisero di rimuovere le teste dei saraceni dalle mura e di utilizzare le teste di moro come simbolo di pace e di riconciliazione. In entrambe le versioni della leggenda, le teste di moro di Caltagirone rappresentano un simbolo di speranza e di rinascita per la città, che è stata in grado di superare le sue difficoltà e di rinnovarsi attraverso la creatività e l'arte dei suoi artigiani locali.


Eccovi un elenco delle principali attrazioni di Caltagirone, con gli eventuali orari di visita:

  1. La scalinata di Santa Maria del Monte: la scalinata più famosa di Caltagirone, con 142 gradini decorati con piastrelle di ceramica colorata. È visitabile tutti i giorni, 24 ore su 24.

  2. Il Museo Regionale della Ceramica: un museo che ospita una vasta collezione di ceramiche antiche e moderne provenienti da tutta la Sicilia. Aperto dal martedì alla domenica, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00.

  3. La Chiesa di Santa Maria del Monte: una chiesa barocca del XVIII secolo situata in cima alla scalinata. È aperta tutti i giorni, dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00.

  4. Il Giardino Pubblico: un parco pubblico situato nel centro di Caltagirone, con una fontana e una vista panoramica sulla città. È visitabile tutti i giorni, dalle 7:00 alle 21:00.

  5. Il Palazzo Senatorio: un edificio barocco del XVIII secolo che ospita mostre d'arte e manifestazioni culturali. Aperto dal martedì alla domenica, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00.

  6. La Villa Comunale: un giardino pubblico situato nella zona sud di Caltagirone, con giochi per bambini, una fontana e un laghetto. È visitabile tutti i giorni, dalle 7:00 alle 21:00.

  7. La Pinacoteca Comunale: una galleria d'arte che ospita opere di artisti locali e internazionali. Aperta dal martedì alla domenica, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00.

  8. Il Castello di Caltagirone: una fortificazione medievale situata sulla collina di San Francesco, con una vista panoramica sulla città. Non è aperto al pubblico, ma è possibile ammirarlo dall'esterno.

Ricorda che gli orari di visita possono variare durante le festività e in base alle stagioni, quindi è sempre meglio controllare le informazioni aggiornate sulle attrazioni prima di organizzare la tua visita.


Il Barocco di Caltagirone: Il Barocco di Caltagirone rappresenta uno dei periodi artistici più importanti nella storia della città. Esso si sviluppò durante il XVIII secolo, quando la città fu ricostruita dopo il terremoto del 1693, che distrusse gran parte della Sicilia orientale. Il Barocco di Caltagirone è caratterizzato da edifici monumentali, chiese elaborate e decorazioni sontuose, che ancora oggi adornano il centro storico della città. Tra le principali opere barocche di Caltagirone si possono citare la Chiesa di San Francesco d'Assisi, il Palazzo Gravina e la Chiesa di Santa Maria del Monte. La Chiesa di San Francesco d'Assisi, situata nella piazza omonima, è una chiesa barocca del XVIII secolo, caratterizzata da una facciata elaborata e da un interno riccamente decorato con stucchi e affreschi. Il Palazzo Gravina, invece, è un edificio nobiliare costruito nel XVIII secolo, che presenta una facciata decorata con motivi floreali e animali fantastici. La Chiesa di Santa Maria del Monte, invece, è il simbolo più importante del Barocco di Caltagirone. Essa si trova in cima alla scalinata omonima e presenta una facciata a due piani, decorata con statue di santi e angeli, e un interno riccamente ornato con marmi policromi e affreschi. Il Barocco di Caltagirone è stato influenzato dalle tendenze artistiche del tempo, come il Rococò francese e il Barocco romano, ma ha anche incorporato elementi locali, come la ceramica e l'arte del ferro battuto. Questa combinazione di influenze e tradizioni locali ha dato vita ad uno stile unico e distintivo, che ancora oggi caratterizza il centro storico di Caltagirone. In sintesi, il Barocco di Caltagirone rappresenta un periodo artistico straordinario nella storia della città, che ha lasciato un'impronta indelebile sull'architettura e l'arte locale. Se sei appassionato di arte e di storia, una visita alle opere barocche di Caltagirone è assolutamente da non perdere.


scala

Ecco alcune informazioni su come arrivare a Caltagirone con i mezzi pubblici:

  1. In aereo: l'aeroporto più vicino a Caltagirone è l'aeroporto internazionale di Catania-Fontanarossa, che dista circa 70 km dalla città. Dall'aeroporto è possibile prendere un autobus diretto per Caltagirone oppure noleggiare un'auto.

  2. In treno: Caltagirone è servita dalla linea ferroviaria Catania-Caltagirone-Gela. La stazione ferroviaria di Caltagirone si trova nel centro della città e offre collegamenti con diverse città della Sicilia.

  3. In autobus: Caltagirone è ben collegata con diverse città della Sicilia tramite autobus. La stazione degli autobus si trova vicino alla stazione ferroviaria e offre collegamenti con Catania, Palermo, Siracusa e altre città della zona.

  4. In macchina: Caltagirone è facilmente raggiungibile in auto tramite l'autostrada A19 (Catania-Palermo). L'uscita più vicina a Caltagirone è quella di Caltagirone Est, che dista circa 3 km dal centro della città.

In generale, i mezzi pubblici in Sicilia sono abbastanza efficienti e affidabili, anche se possono essere un po' più lenti rispetto ad altre regioni italiane. Se hai bisogno di informazioni aggiuntive su come arrivare a Caltagirone con i mezzi pubblici, ti consiglio di consultare i siti web delle compagnie di trasporto locali o di contattare il servizio informazioni turistiche della città.


Cosa vedere nelle vicinanze: Nelle vicinanze di Caltagirone ci sono diverse attrazioni turistiche e siti storici che vale la pena visitare. Ecco alcune idee su cosa vedere nelle vicinanze di Caltagirone:

  1. Piazza Armerina: situata a circa 40 km a sud di Caltagirone, Piazza Armerina è famosa per la Villa Romana del Casale, un sito archeologico che ospita alcuni dei più belli e meglio conservati mosaici romani al mondo.

  2. Catania: situata a circa 70 km a sud-est di Caltagirone, Catania è una delle città più grandi della Sicilia e offre numerose attrazioni turistiche, come il Duomo di Sant'Agata, la Fontana dell'Elefante e il Castello Ursino.

  3. Ragusa: situata a circa 50 km a sud-ovest di Caltagirone, Ragusa è una città barocca patrimonio dell'UNESCO, con numerose chiese e palazzi storici, tra cui la Cattedrale di San Giovanni Battista e il Palazzo Zacco.

  4. Noto: situata a circa 100 km a sud-ovest di Caltagirone, Noto è un'altra città barocca patrimonio dell'UNESCO, con numerose chiese e palazzi storici, come la Cattedrale di San Nicolò e il Palazzo Ducezio.

  5. Siracusa: situata a circa 100 km a sud-est di Caltagirone, Siracusa è una città storica che ospita numerose attrazioni turistiche, come il Teatro Greco, l'Isola di Ortigia e la Cattedrale di Santa Maria delle Colonne.

  6. Il Monte Etna: situato a circa 70 km a nord di Caltagirone, il Monte Etna è il vulcano attivo più alto d'Europa e offre numerose attività per i visitatori, come escursioni, visite alle grotte di lava e degustazioni di vino.

Queste sono solo alcune delle attrazioni turistiche che si trovano nelle vicinanze di Caltagirone. Se hai tempo durante la tua visita, ti consiglio di esplorare la zona circostante per scoprire altri luoghi meravigliosi della Sicilia.


Comments


Stay up to Date!

Subscribe to our newsletter to stay up to date with the latest news and exclusive offers reserved only for our subscribers. You will have access to special promotions, exclusive content, and advantageous offers.

An exceptional post today as well!

bottom of page